Facebook? Twitter? Instagram? Pinterest? Linkedin? Guida ai social network per la tua azienda!

Non prendiamoci in giro: l’utilizzo dei social network per le aziende è diventato fondamentale.

Vi fornisco solo alcuni dati per capire meglio l’importanza di questi strumenti. Il 47% della popolazione italiana utilizza attivamente i sui canali social.  Parliamo di circa 28 milioni di persone, che ogni giorno utilizzano Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, ecc. e lo fa per circa due ore al giorno.

Social Network per azienda

Se volete approfondire questi dati vi lascio il link al fantastico studio di Wearesocial.com presentato a Gennaio 2016, che è semplice da comprendere e molto efficace.

Quello della comunicazione social è un mondo, però, ancora molto acerbo ed incompreso dalle aziende, che spesso lo delegano a persone incompetenti, ma disposte a farlo per cifre ridicole.

Il primo errore, che compie chi non conosce a fondo gli strumenti ( che sia l’azienda o chi se ne occupa), è quello di registrarsi ed essere presenti in tutti i canali social che esistono in Italia.

Lo facciamo perché ce lo consiglia qualcuno, oppure perché la nostra azienda concorrente è anch’essa iscritta e non vogliamo essere da meno.

Ma sarà la mossa giusta? Ve lo dico fin da subito: è il primo errore che un’azienda  seria non deve fare.

 La necessità di essere presenti sui social media, non può essere colmata con una presenza universale, né nella scelta del social network più popolare.

La scelta dei canali giusti dove comunicare il nostro messaggio è un aspetto importante, e va studiato profondamente. Con questo post vorrei aiutarvi a capire qual’è il social network migliore per la vostra attività.

Partiamo dal presupposto che la nostra presenza sui social ha questi obiettivi:

  • Aumentare il traffico verso il nostro sito;
  • Coinvolgere e interagire i clienti ed i potenziali clienti;
  • Divulgare informazioni utili all’acquisto e fornire assistenza post vendita;
  •  migliorare conoscenza e reputazione del brand;

Le relazioni sono l’anima dei social network, più curiamo le relazioni con i nostri clienti e maggiore sarà l’efficacia della nostra strategia. Ovviamente non dobbiamo dimenticare di fornire contenuti di qualità, che devono essere utili a chi ci rivolgiamo.

Facebook

È il più grande social network al mondo, ed in Italia non è da meno: 28 milioni di iscritti, di cui 21 milioni attivi ogni giorno. È utilizzato principalmente per la condivisione delle proprie esperienze

Principalmente è utile utilizzare Facebook per il tuo business per i seguenti motivi:

  • Per una questione d’immagine e di conoscenza del brand: molti clienti ormai, per informarsi su un prodotto o per capire se un’azienda è “autorevole” la cercano su Facebook. Non è importante avere tanti fan ma essere presenti e sopratutto essere attivi con regolarità;
  • Per il customer service: è uno dei vantaggi maggiori, in qualsiasi momento possiamo aiutare i nostri clienti e supportarli, sopratutto nel post-vendita. È, però, anche uno dei servizi che richiede più attenzione e qualità, in quanto dobbiamo servire un servizio di puntuale, che risponda in modo esaustivo alle richieste dei nostri clienti.
  • Per veicolare contenuti utili al nostro brand: non dobbiamo preoccuparci solo dell’immagine di noi stessi, ma anche del messaggio che intendiamo trasmettere ai nostri clienti attuali e potenziali. Spiegare perché un prodotto può essere utile, o come utilizzarlo al meglio, senza per forza parlare del nostro prodotto, può essere molto utile per avvicinare futuri clienti.

Twitter

Nonostante il leggero calo, con i suoi 6,5 milioni di utenti attivi in Italia, questo social network può essere utile in alcune strategie aziendali.

L’utilizzo di Twitter è consigliato per:

  • Ascolto: con la possibilità di monitorare hashtag e parole, Twitter ci permette di fare un analisi approfondita su quello che viene detto su un nostro prodotto o sulla nostra azienda. Questo ci permette anche di intervenire in una discussione già aperta, ed evitare di partire da zero con una conversazione forzata e non spontanea;
  • Eventi: per la sua natura rapida e la possibilità di un numero di carattere limitati, possiamo utilizzarlo per effettuare dei report live di un evento che ci interessa. Grazie sempre agli hashtag sarà facile, per chiunque, seguirci ed interagire anche a distanza. Viene spesso usato negli eventi per raccogliere domande in maniera veloce e diretta;
  • Fornire informazioni: in alcuni tipi di servizi ( ad esempio aziende turistiche e di trasporto), twitter ci permette di dare informazioni rapide e rispondere così subito all’esigenza del cliente. Orari di partenza e arrivo, indicazioni stradali, sono solo alcuni esempi.

Instagram

Negli ultimi anni è stato il social network con la crescita di utenti maggiore, con 9 milioni di utenti. È indirizzato sopratutto alle foto, ma con l’introduzione di Instragram Stories, viene spesso usato anche per brevi video che rimangono sulla piattaforma 24 ore.

Viene scelto sopratutto da aziende di moda, di design o che hanno molti contenuti visual da condividere.

possiamo utilizzarlo sopratutto per:

  • Storytelling: raccontare la propria azienda è ormai una moda, ma anche una tecnica molto efficace. Non c’è modo migliore di farlo se non con le immagini ed i video. Mostrare una sorta di backstage dei nostri lavori, è una strategia efficace per attrarre i più curiosi e magari convincerli all’acquisto;
  • Conoscenza del brand: come con Facebook, anche Instagram può essere utilizzato per rafforzare il nostro brand. Il contenuto esclusivamente visual, decisamente più comprensibile dei testi, ci permette di veicolare anche messaggi complessi con più semplicità.

Pinterest:

Anche se solo con un milione e mezzo di utenti, Pinterest è un social molto interessante basato sulla scoperta e l’ispirazione. All’interno troviamo tantissime idee per realizzare oggetti e prodotti di ogni genere per poi poter appuntare (pin) tutto sulla propria bacheca virtuale. Qui li possiamo ritrovare tutti in un unico luogo e suddivisi in categorie.

Si tratta di un canale dove poter collezionare immagini che ispirano il nostro quotidiano. Ogni hobby è accettato e tra questi regna anche lo sport ed il fashion maschile.

possiamo utilizzarlo:

  • Per la vendita di oggetti artigianali: è il social network per eccellenza dedicato ai prodotti artigianali e, grazie la predilezione per i contenuti visual, è perfetto per mostrare i nostri oggetti ai potenziali clienti;
  • Per tutorial e ricette: sempre per la sua natura visual e per il tipo di utenti, è perfetto per aumentare il traffico ad un nostro blog, presentando tutorial , ricette e tutto ciò che può essere utile agli utenti per imparare a fare qualcosa;

Linkedin:  

Il social dei professionisti per eccellenza, può essere integrato in ottime strategie di web marketing per aziende sopratutto nel settore B2B. Con i suoi 7 milioni di utenti attivi, viene utilizzato sopratutto per creare connessioni e trovare opportunità lavorative.

In una strategia di web marketing possiamo utilizzarlo:

  • Presentare nuovi prodotti o servizi della nostra attività: sopratutto lato business, può essere molto interessante presentare i nostri progetti futuri ed i nuovi servizi tramite questo social. Qui spesso troveremo professionisti che possono darci consigli su come affrontare nuove sfide;
  • Ricercare personale: è diciamo lo scopo principale per qui è nato, ricercare personale qualificato per la nostra azienda.

Lo scopo di questo articolo, non è certo presentarvi tutti i social network presenti in Italia, ma farvi capire come lo scegliere dove incentrare i propri sforzi e le proprie strategie deve essere una cosa molto ponderata. Prima dello sviluppo di qualsiasi progetto dobbiamo chiederci: dove la mia azienda può essere veramente efficace e raggiungere i suoi obiettivi? 

Questo è solo uno dei primi articoli dedicati ai social network, nei prossimi cercheremo come vedere più da vicino come utilizzarli al meglio.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *